Skip to content Skip to sidebar Skip to footer

BANDO REGIONE VENETO ECONOMIA CIRCOLARE

Economia Circolare bando Regione Veneto

La Regione Veneto ha pubblicato il Bando per il Riutilizzo Efficiente delle Risorse attraverso l’Economia Circolare e il Supporto ai Processi Produttivi ed all’Efficienza nelle PMI (finanziamento massimo di 7.214.206€) con l’obiettivo di sostenere le piccole e medie imprese mediante:

  • modifiche organizzative volte a favorire l’adozione di nuovi processi produttivi per ridurre l’uso di materie prime e creare prodotti più duraturi.
  • Ottimizzare l’efficienza produttiva attraverso la diminuzione del consumo di risorse e degli scarti di lavorazione.
  • Favorire l’adozione di prodotti derivati dal riciclo dei rifiuti.

Possono partecipare al bando le micro, piccole e medie imprese situate nel territorio regionale, attive e regolarmente iscritte nel registro delle imprese, in regola con gli obblighi contributivi e normativi, e non coinvolte in situazioni di difficoltà finanziaria o in procedimenti legali che possano compromettere la loro attività.

Il contributo massimo può coprire fino al 70% delle spese ammissibili, con limitazioni specifiche per micro, piccole e medie imprese, con una spesa minima di 50000 euro e una massima di 2000000 euro, a seconda del regime scelto.

Le azioni che possono essere finanziate includono:

  1. Ristrutturazione del prodotto o dell’imballaggio per migliorare la durabilità, riparabilità o riciclabilità, incluso lo sviluppo di impianti pilota.
  2. Ristrutturazione degli impianti o dei processi per sostituire materie prime o additivi con rifiuti, materiali recuperati (già autorizzati o da autorizzare) o sottoprodotti, anche attraverso l’implementazione di impianti pilota.
  3. Ottimizzazione del ciclo produttivo e delle catene di fornitura per migliorare l’efficienza e ridurre il consumo di risorse e gli scarti di lavorazione.
  4. Creazione di filiere di sottoprodotti per prevenire la produzione di rifiuti.

Le spese accettabili includono:

  • Acquisto di impianti, macchinari, strumenti e attrezzature, nuovi o usati, inclusi gli impianti pilota.
  • Spese relative ad immobili e terreni, con limiti specifici sulle spese per l’acquisto del suolo e degli immobili.
  • Spese per opere edili e impiantistiche legate all’intervento.
  • Costi per licenze, servizi informatici (inclusi quelli in cloud) e software.
  • Consulenze specialistiche e servizi esterni.
  • Spese per garanzie e costi indiretti.

I progetti devono essere completati entro 24 mesi, a partire da Aprile 2024.

Le agevolazioni sono assegnate attraverso una valutazione basata su graduatoria delle proposte progettuali presentate, senza un giorno specifico per la presentazione delle domande. Il periodo per presentare le richieste di sostegno va dalle ore 10.00 del 23 aprile 2024 alle ore 17.00 del 18 luglio 2024.

Per approfondimenti, inserisci le tue informazioni sul nostro forum.

Siamo disponibili ad assisterti con piacere.