Skip to content Skip to sidebar Skip to footer

LA RIFORMA DELLO SPORT DEL 2023: MODIFICHE E IMPLICAZIONI

Cos’è la riforma dello sport?

Il 1° luglio 2023 è entrata ufficialmente in vigore la cosiddetta “RIFORMA DELLO SPORT” attraverso quanto disposto dai Decreti legislativi del 2021 e dal correttivo disposto con il Decreto Legislativo del 2023.
In particolare il D.Lgs 36/2021 e ss. introduce importanti e sostanziali modifiche all’ordinamento sportivo, tra le quali assumono un’importanza rilevante:

  • Obbligo di adeguamento degli statuti sociali di ASD e SSD alle nuove disposizioni introdotte;
  • La riforma del lavoro sportivo con conseguente entrata in vigore dei contratti di lavoro co.co.co. sportivi o amministrativo/gestionali;
  • Nuovi limiti di esenzione: 5.000 euro per la contribuzione previdenziale e 15.000 euro per la contribuzione fiscale;
  • L’istituzione del Registro Nazionale Attività Sportive Dilettantistiche.

A fronte di ciò, gli enti sono tenuti ad adeguare alla nuova disciplina i propri statuti ed i rapporti che intrattengono con le diverse figure professionali che lavorano o collaborano con l’associazione.

Per ricevere ulteriori dettagli, ti invitiamo a compilare il nostro forum.
Siamo a tua disposizione per fornirti assistenza.